Giuseppe Ungaretti – Girovago

REGISTRAZIONE DEL 16 GENNAIO 2016

Giuseppe Ungaretti
Girovago
Campo di Mailly, maggio 1918
da: Allegria di naufragi
Editore: Vallecchi, Firenze (1919)

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Opera pittorica di
Edgar Caracristi ©

Brahms: Chorale-Prelude, Op. 122, No. 8
(“Es ist ein Ros’ entsprungen”)
(transcribed for orchestra by Erich Leinsdorf)

~~~~~~~~~

In nessuna
parte
di terra
mi posso
accasare
A ogni
nuovo
clima
che incontro
mi trovo
languente
che
una volta
già gli ero stato
assuefatto
E me ne stacco sempre
straniero
Nascendo
tornato da epoche troppo
vissute
Godere un solo
minuto di vita
iniziale
Cerco un paese
innocente

9 pensieri su “Giuseppe Ungaretti – Girovago”

  1. perdersi in ogni luogo, non trovare un riferimento stabile ed essere alla ricerca continua di quel paese innocente ove trovar pace. un tormento che vibra nella tua voce Luigi, oltre che nei versi. Un saluto e un abbraccio

    Piace a 1 persona

      1. no davvero, mi rendo conto che sarebbe stata una domanda plausibile se avessi conosciuto almeno a grandi linee le fasi della tua vita. Non è una domanda da farsi in modo superficiale come mi è bislaccamente uscita. Buon pomeriggio e buon proseguimento

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...