Fernando Pessoa – Il mio sguardo è nitido come un girasole

FERNANDO PESSOAIl mio sguardo è nitido come un girasole
da:
UNA SOLA MOLTIDUDINE, Vol.II – IL GUARDIANO DI GREGGI . A cura di Antonio Tabucchi con la collaborazione di Maria José de Lancastre.
O Guardador de Rebanhos”. In Poemas de Alberto Caeiro. Fernando Pessoa. (Nota explicativa e notas de João Gaspar Simões e Luiz de Montalvor.) Lisboa: Ática, 1946

Lettura di Luigi Maria Corsanico

Aleksandr Skrjabin, Etude op.2 no. 1
Emil Gilels, piano

~~~~~~~~~~~

II

Il mio sguardo è nitido come un girasole.
Ho l’abitudine di camminare per le strade
guardando a destra e a sinistra,
e talvolta guardando dietro di me…
E ciò che vedo a ogni momento
è ciò che non avevo mai visto prima,
e so accorgermene molto bene…
So avere lo stupore essenziale
che avrebbe un bambino se, nel nascere,
si accorgesse che è nato davvero…
Mi sento nascere a ogni momento
per l’eterna novità del Mondo…

Credo nel mondo come a una margherita,
perché lo vedo. Ma non penso a esso,
perché pensare è non capire…
Il Mondo non è stato fatto perché lo si pensi,
(pensare è un’infermità degli occhi)
ma perché lo si guardi e si sia d’accordo con esso…

Io non ho filosofie: ho sensi…
Se parlo della Natura non è perché sappia cosa essa è,
ma perché la amo, e la amo per questo,
perché chi ama non sa mai quello che ama,
né sa perché ama, né cosa sia amare…

Amare è l’eterna innocenza,
e l’unica innocenza, non pensare…

~~~~~~~

Alberto Caeiro
II – O meu olhar é nítido como um girassol.

O meu olhar é nítido como um girassol.
Tenho o costume de andar pelas estradas
Olhando para a direita e para a esquerda,
E de vez em quando olhando para trás…
E o que vejo a cada momento
É aquilo que nunca antes eu tinha visto,
E eu sei dar por isso muito bem…
Sei ter o pasmo essencial
Que tem uma criança se, ao nascer,
Reparasse que nascera deveras…
Sinto-me nascido a cada momento
Para a eterna novidade do Mundo…

Creio no Mundo como num malmequer,
Porque o vejo. Mas não penso nele
Porque pensar é não compreender…
O Mundo não se fez para pensarmos nele
(Pensar é estar doente dos olhos)
Mas para olharmos para ele e estarmos de acordo…

Eu não tenho filosofia: tenho sentidos…
Se falo na Natureza não é porque saiba o que ela é,
Mas porque a amo, e amo-a por isso,
Porque quem ama nunca sabe o que ama
Nem sabe porque ama, nem o que é amar…

Amar é a eterna inocência,
E a única inocência é não pensar…

8-3-1914

13 pensieri su “Fernando Pessoa – Il mio sguardo è nitido come un girasole”

  1. questo è un Pessoa altissimo. Il pensiero messo fra parentesi, “pensare è un’infermità degli occhi”, equivale al tempo che la nostra curiosità ci spinge a rubare alla contemplazione pura. Ma l’essere umano è imperfetto e complesso, a volte arricchisce il suo animo, altre volte lo castiga imprigionandolo tra inutili arrovelli. Sempre ottime e a me assai care le tue letture. Un abbraccio Lugi e buon fine settimana

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...