Marcello Comitini – Le mani

Registrazione del 2 ottobre 2017

Marcello Comitini
Le mani
©


Lettura di Luigi Maria Corsanico


Johann Sebastian Bach: Allemande in C minor, BWV 813
Georgia O’Keefe Hands by Alfred Steiglitz

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Le Mani
Scritto da Marcello Comitini il 13 settembre 2017 in Poesie ©
http://www.terracolorata.com/category/poesie
/

Il giorno raggrinzito
da una notte al buio
distende le sue braccia
lungo strade e strade
dove passano uomini
(nessuno resta immobile)
uomini che vivono
nel segno della pace
uomini che dimenticano
gli uomini che muoiono
di fame o d’una guerra
(lontana per fortuna).
S’alzano di buon’ora,
doccia e colazione.
Baciano i bambini,
escono per le strade,
profumano di pulito,
di sole e borotalco.
Anch’io bevo al mattino,
un caldo caffellatte
e prima d’andar via lavo le mie mani.
Le immergo, l’acqua scorre
chiara sempre più chiara
scompare nel lavabo.
Eccole le mie mani.
Sono fredde e bianche
pulite come marmo.
Le mie mani stringono
carezzano nascondono
attirano respingono
tracciano nell’aria
confini ben visibili.
Poi quando il giorno stanco
si chiude lentamente
e spegne le sue luci nella notte buia,
prima d’addormentarmi
ho cura di lavarle
perché non è accettabile
che le miserie umane
cacciate oltre i confini
tornino con i loro sogni
sporchino il sonno giusto
di uomini senza colpe.
L’alba che mi sorride
con il viso dolce
come una bambina
fra braccia che la amano,
tra sonno e veglia invita
a guardarmi intorno.
E all’improvviso grido: “È sangue!”
Le ho guardate
prima di addormentarmi
Erano bianche e fredde
pulite come marmo.
Ora sporche di sangue
sono le mie mani!
Qualcuno – chi? – ho ucciso!
Qualcuno accanto a me
-o forse era lontano?-
Mentre sognavo il cielo,
moriva col pugnale
acuto del silenzio.
Quando ho chiuso gli occhi
e l’ho dimenticato
lui moriva straziato
dall’indifferenza.

6 pensieri su “Marcello Comitini – Le mani”

  1. Ho apprezzato molto il testo, e ho seguito il video colpito dalla tua mimica facciale presa dalla recitazione.
    Con le mani ci aggrappiamo alla vita e all’amore.
    Complimenti Marcello e Luigi, amici miei cari, che nel solco della poesia mi fate guardare il cielo nei suoi colori più azzurri.
    Buona serata

    Piace a 1 persona

    1. Grazie caro Francesco! Avrei tante letture da registrare, mi manca questo “impegno”, che mi reca sollievo nelle ore di solitudine, ma non ci riesco e mi sento un po’ in colpa per questa latitanza; restare troppo tempo seduto al pc mi provoca dolori, ogni registrazione richiede ore, non sempre è “buona la prima”: vanno studiati i poemi, capiti gli Autori e poi l’audio, la musica, le immagini, una ricerca che certe volte mi è costata qualche giorno, non esagero, perché sono un cocciuto perfezionista, almeno credo… Ti auguro la buonanotte (qui è tardo pomeriggio), con questa poesia di Marcello, registrata un anno e mezzo fa e che ci riguarda a proposito dell’indifferenza. Ti abbraccio!
      Luigi.

      Piace a 1 persona

  2. la tua bravura recitativa non si limita solo al vocale, reciti col cuore e anche con gli occhi che evidenziano il pathos in pause e parole. Stupenda la poesia di Marcello Comitini, coglie perfettamente il perbenismo che nasconde egoismo, siamo tutti un po’ colpevoli con la nostra indifferenza, dunque ci tocca, tutti, indistintamente.
    Immagino l’impegno in tempo ed energie che impieghi nelle tue registrazioni, già non è semplice a volte essere soddisfatti per la pubblicazione di una semplice foto, e qui, il discorso si fa ben più complesso; dunque non scusarti, e rispetta la tua salute innanzitutto, noi siamo qui, a rispettare i tuoi tempi, già felici di poterci emozionare con le tue interpretazioni sublimi. Buona domenica delle Palme, anche se non sono credente, ti auguro la pace a te e alla tua famiglia.
    Daniela

    Piace a 1 persona

    1. Ti ringrazio di cuore, cara Daniela. La fibromialgia mi da un po’ di tregua solo con alcuni farmaci, che però non posso assumere continuamente, quindi qualche pausa ogni tanto, cercando di camminare ed evitando posture che recano complicazioni.
      Vivendo in un perenne stato di dubbio, ricambio il “laico” augurio di pace e serenità, per te e per le persone che ami e che ti amano.
      Un abbraccio.
      Luigi

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...